Il progetto

Il progetto

Faccia a faccia col tuo pregiudizio

Una biblioteca vivente per condividere la memoria e creare radici

finanziato nell'ambito dell’Avviso per la promozione di azioni positive per l’inclusione sociale delle persone a rischio di discriminazione etnico-razziale nelle aree urbane periferiche di U.N.A.R. Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali-Dipartimento per le Pari Opportunità-Presidenza del Consiglio dei Ministri


Soggetto proponente: Associazione Temporanea di Comuni - composta da Comune di Pavia (capofila), Certosa di Pavia, S.Martino Siccomario, Cava Manara, Torre d'Isola, Bressana Bottarone, Borgarello, Travacò Siccomario, Broni, Stradella

Soggetti attuatori: Associazione Babele, Associazione Progetto Con-Tatto, Associazione Ci Siamo anche Noi, Fondazione ISMU

Durata: 18 mesi

Tipologia di intervento: Percorso di partecipazione civica interculturale

Obiettivi: Favorire il dialogo interculturale, valorizzare le differenze costitutrici dell’identità locale, decostruire i pregiudizi e gli stereotipi, ridurre la componente under reporting dei fatti discriminatori mediante la creazione di un archivio etnografico multimediale e una libreria vivente.

Localizzazione: Sede permanente nel centro di Pavia; sedi itineranti in spazi aperti e/o chiusi nei quartieri periferici e nei territori dell’aggregazione dei comuni che aderiscono al progetto.

Target: Diversi gruppi che compongono la popolazione locale, con particolare attenzione ai giovani, studenti e non, e alle donne in situazione di svantaggio per condizioni socio-economiche, migrazione, monoparentalità.

Attività: Confronto con gli attori locali e con testimoni privilegiati, sensibilizzazione sul territorio e nelle scuole, campagna "Adotta un pregiudizio" e laboratori nelle scuole, realizzazione della “Biblioteca Vivente” (formazione dei “bibliotecari” e dei libri viventi, produzione catalogo libreria vivente), campagna "Faccia a faccia col tuo pregiudizio", predisposizione di uno spazio ad hoc e gestione dell’archivio, implementazione sito web, promozione mediatica delle iniziative, evento inaugurale e organizzazione di sessioni di lettura itineranti, monitoraggio e valutazione.
Tutte le azioni progettuali concorrono a realizzare un archivio etnografico multimediale di cui è parte integrante la biblioteca vivente.

L'Assessore Laura Canale presenta il progetto